Hamilton Verstappen e la guerra reale

Safety car, bandiere gialle, bandiere rosse, penalità discutibili, Masi narcisista - A Gedda è il far west

F1 GP Arabia Saudita 2021 - analisi della gara

Verstappen-Hamilton Arabia Saudita F1 2021 contatto-penalità-guerra

Sconto e codice promozionale per i nostri lettori: Soluzione e politica sui cookie.

Gara folle e piena di tensione, alla fine vince Hamilton

Max Verstappensi presenterà all'ultima gara di un'avvincente stagione di Formula 1 2021 con la testa del campionato mondiale dopo aver ottenuto il secondo posto in una selvaggia gara inaugurale.Gran Premio dell'Arabia Sauditadomenica, ilRed Bull Racing Hondaconquistando il suo 17° podio in 21 gare in questa stagione.
La gara sul nuovissimo Jeddah Corniche Circuit prometteva molta azione e l'ha mantenuta in pieno, con incidenti e inconvenienti che hanno fatto sì che i 50 giri si svolgessero nell'arco di due ore e un quarto. Questo a causa di due bandiere rosse, diverse safety car e continui periodi di safety car virtuale per rimuovere i detriti dal tracciato ad alta velocità.
Quando la polvere si è posata, la vittoria di Lewis Hamilton della Mercedes, insieme al giro più veloce della gara, ha portato il britannico a pari merito con Verstappen nella classifica del Campionato Piloti con 369,5 punti. L'olandese è in testa allafinale di stagione ad Abu Dhabi il prossimo fine settimanain virtù del maggior numero di vittorie in questa stagione (nove contro otto).

LEGGI: CALCOLATORE GRATUITO DEL PRECARICO DI VITI E BULLONI - STRUMENTO DI CALCOLO MECCANICO - COPPIA DI SERRAGGIO

La stagione più lunga nella storia della F1 si riduce di fatto a un testa a testa in una sola gara per il titolo a Yas Marina il prossimo fine settimana, dopo che Verstappen e Hamilton sono arrivati primo e secondo in una gara per la 13a volta in 21 Gran Premi.
Verstappen è stato in testa per 31 dei 50 giri, ma il momento chiave della gara, di cui si parlerà per gli anni a venire, è arrivato a 13 giri dalla fine, quando Verstappen è stato giudicato dai commissari sportivi per essere uscito di pista alla prima curva e aver guadagnato un vantaggio quando era sotto attacco da parte di Hamilton, il che ha comportato una penalità di cinque secondi.
Max Verstappen, Arabia Saudita F1 2021 penalità contatto Hamilton
Hamilton ha poi preso il comando all'ultima curva a sette giri dalla fine e la successiva penalità di tempo - oltre a Verstappen che ha utilizzato pneumatici di mescola media in via di esaurimento fino al traguardo - ha fatto sì che il margine di vittoria finale salisse a 11,825 secondi alla bandiera a scacchi.
Il compagno di squadra di Hamilton alla Mercedes, Valtteri Bottas, ha rubato il terzo e ultimo gradino del podio a Esteban Ocon sul traguardo, con un bottino di punti che ha portato il vantaggio della Mercedes sulla Red Bull Racing a 28 punti nel Campionato Costruttori.
Red Bull Racing Honda team principal Christian Horner:
"Quest'anno la squadra ha messo in piedi una campagna fenomenale. Abbiamo vinto 10 gare, abbiamo portato la Mercedes fino all'ultima gara. Per quanto riguarda il campionato Costruttori, siamo in svantaggio e ci vorrà un miracolo per vincerlo, ma abbiamo ancora una possibilità di vincere questo titolo con Max e faremo tutto il possibile".
Ecco come si è svolta la folle corsa per le strade di Gedda.

Hamilton vince il folle GP dell'Arabia Saudita e si porta a pari merito con Verstappen

Lewis Hamilton ha vinto un folle Gran Premio dell'Arabia Saudita, due volte in testa per la Mercedes, domenica, per andare a pari punti con il rivale della Red Bull Max Verstappen e impostare una sfida per il titolo.

In una notte caotica a Jeddah, la prima gara nel regno del Golfo ha avuto un numero di colpi di scena quasi pari a quello di una stagione di montagne russe già sorprendente e avvincente, lasciando anche un retrogusto amaro.

Ci sono stati incidenti e collisioni, safety car, bandiere rosse e denunce di guida sporca dopo che il sette volte campione del mondo Hamilton ha urtato la parte posteriore dell'auto di Verstappen che stava improvvisamente rallentando sul velocissimo circuito di Corniche.

Scambi radiofonici straordinari, a volte furiosi, tra il direttore di gara Michael Masi e le due squadre di testa hanno riempito l'etere.

Hamilton Verstappen F1, GP Arabia Saudita 2021

Con un punto bonus per il giro più veloce, Hamilton ha affiancato Verstappen in testa alla classifica con 369,5 punti dopo 21 gare.

Lewis Hamilton sfugge alla penalità in griglia nel Gran Premio dell'Arabia Saudita

Lewis Hamilton ha evitato una penalità nel Gran Premio dell'Arabia Saudita dopo che i commissari di gara hanno esaminato due distinti incidenti nelle prove finali che hanno coinvolto il pilota della Mercedes e hanno deciso che nessuno dei due giustificava un calo di posizioni sulla griglia di partenza.

Hamilton è stato convocato dai commissari sportivi per aver ignorato le doppie bandiere gialle nella prima metà della sessione e per aver ostacolato Nikita Mazepin verso la fine dell'ora di prove.

I commissari hanno deciso di non prendere ulteriori provvedimenti per l'incidente in regime di bandiere gialle e che solo un'ammonizione (la seconda dell'anno per Hamilton) era sufficiente per aver ostacolato il pilota della Haas.

Gli altri team avevano il diritto di appellarsi alla decisione. Si è ipotizzato che i rivali della Mercedes per il titolo, la Red Bull, lo avrebbero fatto, ma hanno scelto di non protestare.

F1 Hamilton-Verstappen

Parlando con Sky Sports prima di scegliere di non ricorrere in appello, il capo della Red Bull Christian Horner ha dichiarato che

"Mi sembra un po' incoerente rispetto a quanto visto due settimane fa. Abbiamo il diritto di fare ricorso. Esamineremo le informazioni in nostro possesso, ma non le abbiamo esaminate da vicino. Queste decisioni sono così tardive che la direzione del team deve concentrarsi sulle qualifiche. Quindi daremo un'occhiata e vedremo. Una cosa che vogliamo disperatamente è la coerenza. Il problema è che se ci sarà un appello, sarà ascoltato qui, ci saranno gli stessi commissari e sono sicuro che la decisione sarà la stessa".

Il comunicato sull'incidente con le bandiere gialle recitava come segue:

"Il direttore di gara ha riferito ai commissari sportivi che l'avviso di doppia bandiera gialla sul sistema di smistamento FIA è stato attivato accidentalmente al pannello luminoso numero 6, per meno di un secondo.

"Come mostra chiaramente il video di bordo della vettura 44 (che sarà reso pubblico dal titolare dei diritti commerciali a seguito della presente decisione), non è stata esposta alcuna bandiera gialla, non sono state mostrate luci gialle al conducente e la spia gialla non era visibile sul volante del conducente.

Guarda il video qui!

Perché a Verstappen è stata data una penalità di tempo per lo scontro con Hamilton?

A seguito delle deliberazioni sul circuito Corniche di Jeddah, a Max Verstappen è stata inflitta una penalità di 10 secondi per essere stato prevalentemente responsabile dell'incidente che ha visto Lewis Hamilton tamponare il pilota della Red Bull.

Verstappen aveva mantenuto la testa della gara passando sulla zona di fuga alla curva 1 dopo un attacco di Hamilton al 36/50° giro, ma gli è stato detto di cedere la posizione al rivale.

Verstappen ha tentato di farlo lungo il rettilineo posteriore in avvicinamento alla curva 27, ma Hamilton è stato apparentemente confuso dalla situazione e ha finito per toccare la parte posteriore della Red Bull mentre Verstappen rallentava ulteriormente.

Lo scontro ha provocato danni all'ala anteriore della vettura di Hamilton e danni al posteriore e agli pneumatici della vettura di Verstappen, ed entrambi sono stati convocati dai commissari sportivi dopo la gara per esaminare l'incidente controverso.

A Verstappen è stata inflitta una penalità di tempo, che non altera la sua posizione finale di secondo posto, oltre a due punti di penalità, che lo portano a sette per il periodo di 12 mesi in corso.

Verstappen ammette che l'errore di qualificazione a Gedda è stato terribile

Perché non è del tutto colpa nostra?

I commissari hanno poi spiegato che Hamilton aveva la possibilità di sorpassare Verstappen quando la Red Bull ha inizialmente rallentato, ma hanno compreso la sua volontà di non farlo.

"Pur ammettendo che [Hamilton] avrebbe potuto superare [Verstappen] quando la vettura ha rallentato per la prima volta, capiamo perché lui (e [Verstappen]) non volevano essere i primi a superare il DRS.

"Tuttavia, la frenata improvvisa di [Verstappen] è stata ritenuta dai commissari sportivi erratica e quindi la causa predominante della collisione, per cui è stata inflitta la penalità standard di 10 secondi per questo tipo di incidente".

Il punto chiave, sottolineato dai commissari, è che la telemetria di Verstappen ha rivelato un punto di frenata brusca, invece di una decelerazione lineare.

"Verstappen ha frenato improvvisamente (69 bar) e in modo significativo, provocando una decelerazione di 2,4 g", hanno aggiunto i commissari sportivi.

Marko: la Red Bull "non è trattata come la Mercedes" dai commissari della FIA

Gli incidenti più rilevanti si sono verificati nelle lotte ruota a ruota tra i due piloti. Verstappen ha superato due volte Hamilton alla curva 1 e gli è stato chiesto di restituire la posizione in entrambe le occasioni. Ha ricevuto una penalità di cinque secondi per aver ottenuto un vantaggio fuori pista.

LEGGI: PNEUMATICI: COS'È IL BLISTERING E IL GRAINING

A un certo punto Verstappen ha rallentato per permettere a Hamilton di passare, solo che la Mercedes ha urtato la parte posteriore della sua Red Bull, danneggiando l'ala anteriore di Hamilton. I commissari sportivi indagheranno sull'incidente dopo la gara.

F1, penalità Marko- Verstappen

La Red Bull si è anche detta insoddisfatta del fatto che Hamilton si trovasse a più di 10 lunghezze di distanza da Verstappen in griglia di partenza alla prima ripartenza con bandiera rossa, oltre a ritenere che Verstappen sia stato costretto ad allargare all'ultima curva, consentendo a Hamilton di tornare in testa.

Il consulente della Red Bull Marko ha definito la gara "straordinaria", ma ha dichiarato che la Red Bull "non è contenta e non accettiamo le decisioni".

"Questo è stato l'unico aspetto. Poi, alla seconda partenza, Hamilton era a più di 10 lunghezze di distanza. [Sebastian Vettel è stato penalizzato a Budapest quando l'ha fatto. Ma con questa manovra lui [Hamilton] preparava meglio il suo pneumatico per la partenza.

"Poi ha spinto via Max, senza reagire. Quindi sentiamo di non essere trattati allo stesso modo".

Hamilton è stato convocato per due incidenti nelle prove finali di sabato, ma i commissari non hanno preso alcun provvedimento importante, limitandosi a comminargli un'ammonizione per intralcio. "È un processo decisionale molto unilaterale", ha detto Marko.

Hamilton ha detto che Verstappen ha "superato il limite" nel suo approccio alla guida, ma Marko non vede la necessità di apportare modifiche al pilota della Red Bull in vista di Abu Dhabi.

"Non credo che ci sia alcun motivo per cui debba calmarsi", ha detto Marko.

"È la partita tra Mercedes e Red Bull, e quella tra Max e [Lewis].

"E ricordate quello che è successo a Silverstone, quello che è successo a Budapest. Non dimenticatelo".

Come funzionano gli pneumatici da corsa? Qual è la temperatura di esercizio? Consulta il nostro articolo!

Dove volete condividere questo post?