Risultati della gara. F1 GP di Toscana.

risultati di gara GP di Toscana-Mugello

Sconto e codice promozionale per i nostri lettori: Soluzione e politica sui cookie.

F1 | Caccia ai colpevoli

Il motorsport è pericoloso e quello che abbiamo visto al Mugello sono come le montagne russe. La premessa è necessaria prima di poter procedere a qualsiasi tipo di analisi su quanto accaduto ieri a Mugello durante l'unico restart lanciato dietro la Safety Car.

Honda - Sotto pressione

Honda sta perdendo Max Verstappen pazienza.

Il ruolo di guida di "Mad Max" è impressionante, ma sulle nove gare disputate pesano come macigni le tre zeri tutti da addebitare a problemi di affidabilità della power unit Honda. Verstappen è l'unico in grado di mettere in difficoltà la Mercedes e di rimanere costantemente vicino alle prestazioni di Hamilton e Bottas. La vittoria di Pierre Gasly è stata aiutata da circostanze fortunate, sicuramente più di quelli che hanno visto Verstappen vincere a Silverstone per il 70° anniversario del Gran Premio di F1. Al Mugello Max ha incantato alla guida e ha potuto seriamente puntare a vittoria, ma il Centralina Honda aveva altri piani, scatenando l'ira del pilota della Red Bull. Verstappen ha lanciato il volante fuori dalla sua auto e ha sfogato la sua frustrazione sulla ghiaia all'esterno della curva Luco.

f1-verstappen-crash

Ferrari - Rosso della vergogna

Quello di amaranto rosso della SF1000 al Mugello apparirà nelle foto ricordo. Ma una Ferrari così non vuole ricordare nessuno.

La gara era lì, La Ferrari non eraI piloti si sono dannati l'anima per fare qualcosa e per qualche lampo iniziale il futuro (o forse lo è già) capitano della squadra ha occupato la terza posizione, prima di essere inghiottito e passato ripetutamente, a destra e a sinistra, dalla maggior parte delle monoposto rivali. Le due rosse sono finite in pista (dopo le penalità) nel nono e decimo su dodici arrivati. Si diceva che al Mugello, una pista ad alto carico, le cose sarebbero andate meglio che a Spa e Monza, ma non è stato così. I molti pensionati tutti avevano potenzialmente un passo molto migliore delle Rosse, e probabilmente li avrebbe lasciati fuori dalla zona punti se non avessimo assistito a una gara totalmente folle. Ora, oggettivamente, non c'è da stupirsi più di tanto: la vettura non è stata praticamente toccata dopo gli aggiornamenti di inizio stagione. stagione, un progetto totalmente abbandonato che viene portato avanti per dovere, ma senza alcuna utilità o reale ambizione.

I 4 segreti del motore Mercedes. Analisi tecnica.

Cosa hanno detto.

Max Verstappen: 

"Sembra che il problema sia lo stesso della settimana scorsa. Anche la partenza era stata buona, ma quando ho aperto il gas a tutti ho riscontrato il solito problema. Me ne ero accorto anche prima di occupare la mia posizione in griglia. L'incidente, ripeto, non c'entra nulla, succede quando si viene presi in mezzo al gruppo: Mi sarei ritirato comunque. Ma il punto è un altro. Non è normale avere questi problemi al motore per due gare di fila, non ne posso più".

Lewis Hamilton: 

"Oggi è stata una delle giornate più impegnative, fisicamente e mentalmente, che abbia mai vissuto; sono esausto, ma è fantastico vincere una gara così folle. Mi sembrava di aver affrontato tre gare in un solo giorno. L'esterno è stato duro: questa pista è fenomenale e Valtteri mi ha spinto al massimo, quindi non è stato affatto facile. Con tutte le ripartenze e la concentrazione necessaria, è stata davvero dura". Hamilton ha poi ripercorso la sua domenica, partendo dall'errore iniziale: "La prima partenza non è stata ottima e ho perso la posizione con Valtteri, ma poi il secondo tempo è andato meglio e ho recuperato la testa. Da quel momento ho avuto un vantaggio confortevole, ma poi c'è stata un'altra bandiera rossa".

Valtteri Bottas: 

È molto deludente, le ho provate tutte. Nella prima partenza la mia gara è stata perfetta, il mio ritmo era ottimo. Una volta persa la posizione da Hamilton ho cercato di avvicinarmi, ma non ci sono riuscito. Lui era impeccabile, poi. Comunque continuerò a spingere, cercherò di migliorare. A un certo punto dovrà andarmi bene".

Charles Leclerc:

"Mentalmente è stata una delle gare più difficili. Fai una buona partenza, fai tutto quello che serve e poi non c'è più passo. Si fatica molto con il bilanciamento e con la macchina in generale. Il che è strano anche perché ieri in qualifica non è andata così male - ha spiegato Leclerc ai microfoni di Sky Sports F1 dopo la bandiera a scacchi - con le dure ho fatto una fatica enorme, un po' come a Monza. Dobbiamo lavorare, naturalmente. È difficile, resto motivato e non vedo l'ora di tornare in macchina in Russia, ma dobbiamo capire cosa non va in questa macchina e fare qualcosa, perché è davvero difficile".

Mattia Binotto:

"Un risultato molto deludente chiude un weekend storico per la Scuderia Ferrari. Non abbiamo avuto il ritmo adeguato per permettere ai nostri piloti di lottare con i loro diretti avversari, soffrendo soprattutto per il degrado degli pneumatici. Sia Charles che Sebastian hanno fatto quello che potevano considerando il livello delle prestazioni della vettura. Stiamo lavorando duramente per cercare di correggere i difetti di base, ma non è qualcosa che può essere cambiato in poco tempo e con aggiornamenti parziali. Questo non significa che non ci saranno novità da qui alla fine della stagione, ma dobbiamo essere realistici, con noi stessi e con i nostri tifosi".

Sebastian Vettel:

"Non siamo stati abbastanza veloci. Perché? È sempre una bella domanda. Ed è difficile rispondere perché c'è più di un motivo. Sappiamo che la nostra macchina non è abbastanza veloce e credo che ci aspettassimo un ritmo di gara migliore, quindi dobbiamo fare un esame di coscienza.

Onestamente non ricordo di aver fatto così tanti restart in un solo giorno. Devo dire che non sono un grande fan di questa regola, perché se sei sul lato destro della pista è un enorme vantaggio, mentre se sei sul lato sporco diventa difficile, lo abbiamo già visto a Monza. A metà gara ci sono molte marce fuori dalla linea, quindi non credo che sia giusto. Dobbiamo concentrarci sulla costruzione di vetture in grado di sorpassare e non sperare nella lotteria".

vettel-mugello-f1

Risultati della gara. I nostri voti ai piloti.

C. Leclerc: Al via dimostra il suo talento arrivando in P3, ma poi la macchina non lo segue e non riesce a tenere il ritmo.Voto finale: 7/10.

L. Hamilton: All'inizio si fa sorprendere da Valterri, poi si fa perdonare per la ripartenza manuale. Voto finale: 7,5/10.

V. Bottas: Buona partenza, ma il fantasma Barrichello è sempre più grande; il sorpasso di Lewis all'esterno dimostra la sua inferiorità.
 Voto finale: 5,5/10.

Ferrari: Non c'è bisogno di parole, 1000Gp con un trattore non una F1, più lento dell'Alfa Romeo. Voto finale: 1/10.

S. Vettel: Ancora indietro in qualifica rispetto a leclerc, in gara non mostra azioni esaltanti, rischia di non finire a punti. Voto finale: 5,5/10.

M. Verstappen: Grande qualificazione, poi il motore lo abbandona. Voto finale: 6/10.

leclerc mugello

Dove volete condividere questo post?