Strumento per il calcolo delle sollecitazioni di viti e bulloni | Analisi dei giunti strutturali

La differenza tra viti e bulloni spiegata.

Una vite viene solitamente installata in un foro filettato.a meno che non si tratti di una vite autofilettante che crea la propria filettatura. Le viti non hanno bisogno di dadi, perché diventano sicure quando vengono serrate nel foro con un cacciavite o una punta che si inserisce nell'incavo dell'unità.

I bulloni sono progettati per essere installati con un dado adatto. Il foro per il bullone non viene maschiato, in quanto il bullone viene fatto passare e viene fissato e serrato con un dado sul retro del materiale da fissare. Pertanto, un bullone sarà più lungo della larghezza del materiale su cui viene utilizzato, poiché deve sporgere dall'altro lato per avvitarsi nel dado.

Strumento per la verifica delle sollecitazioni di viti e bulloni in condizioni di precarico e carico combinato.

Dato il precarico assiale (è possibile calcolarlo con il nostro Calcolatore di precarico gratuito qui), è possibile eseguire una verifica delle sollecitazioni della connessione bullone/vite sotto carico esterno. Affinché lo strumento per la verifica delle sollecitazioni su bulloni e viti funzioni, è necessario quanto segue:

  • Carichi esterni (carichi assiali e di taglio)
  • Resistenza allo snervamento del materiale del bullone/vite. È possibile trovare una scheda tecnica della resistenza allo snervamento per i materiali più comuni -qui-.
  • Diametro nominale di sezione minima resistente del bullone/vitello
  • Fattore di taglio della sezione (1,33 per le sezioni circolari).

Gli strumenti funzionano sia con Metrico/Internazionale Unità e Imperiale Unità. Se un fattore di sicurezza < 1.5 is revealed, the joint connection may be unsafe. In case the output on the compressive force is negative, the joint connection is likely to open under the external axial load (in general because external axial load > preload force).

Strumento di verifica delle sollecitazioni per viti e bulloni sotto carichi esterni

strumento di calcolo delle sollecitazioni di viti e bulloni

Spiegazione del criterio di Von Mises per i bulloni e le viti.

Criterio di sollecitazione di Von Mises è un valore di sollecitazione equivalente basato sull'energia di distorsione per decidere se un materiale duttile cederà (snervamento o frattura) in una determinata condizione di carico. La teoria del cedimento di Von Mises indica che un materiale cede se la sollecitazione di Von Mises o la sollecitazione effettiva di quel materiale sotto carico è uguale o maggiore della limite di snervamento dello stesso materiale con una semplice prova di tensione monoassiale. Di solito la forza di precarico viene impostata a 75% tensione di snervamento del materiale del giunto.

Perché lo stress di Von Mises è così poco considerato nell'industria.

La teoria di Von Mises prevede cedimento duttile con maggiore precisione rispetto alla teoria della massima sollecitazione di taglio. È più reale e meno conservativa di teoria della massima sollecitazione di taglio e quindi il costo del prodotto si riduce. Durante la progettazione meccanica degli elementi, è dovere di ogni ingegnere mantenere la sollecitazione di Von Mises (σv) valore al di sotto del limite di snervamentoy) di quel materiale per rendere sicuro il progetto. Per questo motivo la teoria trova ampia applicazione in Analisi agli elementi finiti (FEM).

La formula matematica generale dello sforzo di Von Mises è:

Sollecitazione Von Mises spiegata sollecitazione verifica fissaggioL'espressione matematica di cui sopra può essere espressa anche in termini di sollecitazione principale. Per maggiori informazioni, consultare questo link.

Dove volete condividere questo post?