Kill La Kill: 84%

Kill La Kill Anime - Analisi

I personaggi di Kill La Kill: solo fanservice?

Kill la Kill, è una serie anime del 2013 prodotta da Studio Trigger, la prima serie originale della compagnia animata giapponese, fondata nel 2011. La serie, diretta da Hiroyuki Imaishi e scritta da Kazuki Nakashima, presenta una serie di punti di contatto con Gurren Lagann, il loro precedente lavoro. Al momento dell'uscita, Kill la Kill, ha sollevato l'attenzione per l' innovativa e surreale prospettiva narrativa.

L'inganno dell'abbigliamento sotto la vera realtà in Kill La Kill.

Sono state spese molte parole sul fanservice. Fanservice da cui non vengono sottratti né personaggi femminili né maschili.La trama viene affrontata con un'apparente totale disimpegno, ponendosi come un parodia. Una parodia assimilata negli ultimi anni dall'animazione, soprattutto per la parte action. Ma è solo un' esca. Come sempre, qui su presticebdt.com abbiamo scavato sotto la superficie per scovare il fondamento filosofico che gli autori hanno nascosto sotto la maschera della mera apparizione e un sorriso benevolo.

Kill la kill anime

I personaggi di Kill la Kill spiegati.

  • Ryuko Matoi: Ryuko era impavida e non si curava dell'autorità. Ryuko aveva capacità simili a quelle di sua madre, Ragyo, poiché anche lei era infusa di fibre vitali. Una volta trovata la metà mancante della lama delle forbici, i suoi poteri aumentarono a dismisura.
  • Satsuki Kiryuin: La sorella maggiore di Ryuko era il capo assoluto dell'Accademia Honnōji, che aveva potere sui territori e su quasi tutti. È una donna molto volitiva, che non ha mai rinunciato ai suoi piani. Satsuki era anche molto intelligente, ma guardava dall'alto in basso la maggior parte delle persone, definendole spesso "maiali".
  • Ragyo Kiryuin: Amministratore delegato della Revocs Corporation e membro del consiglio di amministrazione dell'Accademia Honnōji, Ragyo Kiryuin ha assunto il ruolo di antagonista principale verso la fine della serie. Era la madre di Satsuki e Ryuko e probabilmente tutti i fan la odiavano.
  • Uzu Sanageyama: Dopo la sconfitta con Ryuko, è diventato molto più determinato a migliorare e ha smesso di essere la persona eccessivamente assertiva che era. Uzu era anche un grande spadaccino, aveva una delle uniformi più forti del mondo. Kill la Kill,e aveva sensi potenziati. Entrambe le capacità sono naturali e si è allenato duramente per migliorarle.
  • Mako Mankanshoku: La migliore amica di Ryuko era un personaggio importante della serie. Nonostante il suo aspetto buffo, era in realtà straordinariamente forte. Era insolitamente adattabile e la sua forza aumentava immensamente quando indossava l'uniforme a due stelle.
  • Nui Harime: Nui ha un atteggiamento infantile, gioviale e allegro; sorride sempre e si comporta in modo molto amichevole e persino educato con tutti, dimostrando un'eccessiva intimità.
  • Senketsu: Senketsu appare come un vestito da marinaio blu e rosso con la pancia scoperta e una gonna dal taglio più basso. Quando Senketsu è da solo, la sezione tra la camicia e la gonna assomiglia a una bocca, in quanto è attaccata alla mascella inferiore nella parte posteriore.
  • Ira Gamagori: parte dell'Elite Four del Consiglio studentesco. Gamagōri è un giovane grande e muscoloso, con una carnagione scura e capelli corti e biondi.
  • Junketsu: è un Kamui creato dalla famiglia Kiryuin. È stato sigillato da Ragyo Kiryuin a causa del suo potere incontrollabile. Alla fine viene indossato da Satsuki Kiryuin per combattere Ryuko Matoi e il suo Kamui, Senketsu.
  • Nonon Jakuzure: è una delle Elite Four del Consiglio studentesco che regola i gruppi non sportivi della scuola, come i club di giardinaggio e di biologia.

Per un elenco completo dei personaggi di Kill La Kill, potete consultare questa pagina.

uccidere-il-carattere-elite-fou

L'accattivante fanservice lega la trama di Kill la Kill.

Ryuko Matoi. Il personaggio femminile attorno al quale ruota la trama di Kill la Kill, . La narrazione inizia con l'obiettivo di cercare il proprietario di una lama di forbice che ha ucciso suo padre. Ma se siete qui conoscete già la storia. La ragazza incontra un marinaio in uniforme chiamato Senketsu, un abito fatto interamente di Fibre della vita, che fornisce a chi la indossa abilità sovrumane in cambio del suo sangue. Il destino di Ryuko è intimamente legato a quello di Satsuki Kiryuin.

Il rapporto tra Ryuko e Satsuki in Kill La Kill.

Quest'ultima, infatti, è la spietata presidente del consiglio studentesco dell' Accademia Honnouji . Satsuki amministra le Uniformi degli studenti utilizzando vari schemi gerarchici, tramite un eventi che non prevedono ritardi e tornei di tipo battle royale. Lady Satsuki può contare sul potere del suo kamui Junketsu e sulla sua katana chiamata Bakuzan che ha il potere di distruggere le fibre vitali.

Coinvolta negli eventi, Ryuko è in grado di sviluppare una speciale sincronia con il suo vestito e inizia una speciale collaborazione tra le due. La prima parte dell'anime, completamente incentrata sulle dinamiche interne all'Accademia Honnouji, è il presupposto per l'alleanza delle due guerriere vestite di kamui: Satsuki e Ryuko si sono alleate per combattere contro Ragyo Kiryuin. Chi è Ragyo? Scoprirete che la relazione tra di loro è molto familiare. Tuttavia, Ragyo è l'amministratore delegato della Corporazione Revocs: il suo obiettivo è controllare il mondo intero attraverso la Fibra di vita primordiale. Ce l'hai fatta! Kill la Kill, è un anime in cui i vestiti la fanno da padrona!

Ryuko tette Kill La Kill

Il design dei personaggi fanservice di Kill La Kill.

Il significato profondo dei personaggi e della società di Kill La Kill.

Il primo arco narrativo è utile per definire la personalità dei personaggi introdotti in Kill La Kill. Sia Ryuko che Satsuki sono volitive e ostinate adolescenti. La narrazione dinamica permette di saltare i momenti potenzialmente noiosi dell'anime: in questo contesto la distopia del Accademia Honnouji comincia a prendere forma. Infatti, al di là della mera apparenza (sensuale) dei personaggi femminili quasi nudi, alcuni problemi sociali vengono messi in evidenza.

Accademia Honnouji, una strizzata d'occhio al totalitarismo.

La società che Ryuko incontra è socialmente divisa. Abbiamo i poveri che non meritano di andare a scuola e che non possono possedere un' Uniforme (in italiano tradotta anche come ultra uniforme). È lì che Ryuko si incontra con Mako Mankanshoku. La famiglia di Mankanshoku è presa come riferimento: il potere derivato dalle uniformi è la causa del degrado dei rapporti umani, fino a quando tutti si rendono conto dell'importanza di legami profondi e di vera amicizia. In particolare, più i membri della famiglia di Mankanshoku si separano l'uno dall'altro, più si isolano nella propria dimensione. Il loro status si riflette nell'abbigliamento. Ricorderemo più avanti che vestiti e nudità ricoprono un ruolo fondamentale all'interno della serie animata.

Kill la kill fan service

Maiali in abiti umani, una citazione orwelliana?

Inoltre, il dispotismo di Satsuki è quello di orwelliana-memoria: l'election day naturale è più precisamente la selezione naturale. Un piccolo mondo autosufficiente in cui l'unica legge è quella del più forte. In realtà, gli unici a sopravvivere dopo quel torneo di vita sono Ryuko, che ha potuto contare su Senketsu, e i quattro eletti dell'Accademia.

Un altro accenno alle parole usate con significato inverso è legato alla "guerra" che scoppia tra l'Accademia Honnouji e le altre accademie giapponesi. Questi eventi sono ricordati come gite scolastiche ma sono vere guerre di conquista. Vediamo, quindi, che questi trucchi sono il modo di introdurre gli strumenti del regime per esercitare il potere.

Le masse... tutte sciocche. Sono maiali in abiti umani, addomesticati dall'establishment. Devono essere governati.

-Satsuki Kiryuin

In questa situazione siamo stati colpiti anche dallo spirito di abnegazione di Satsuki: ha creato l'intero sistema dell'Accademia Honnouji e l'uniforme per battere sua madre Kiryuin Ragyo. Mentre Senketsu è stato tessuto fin dalla sua nascita per sconfiggere la Fibra della Vita, Junketsu si schiera dalla parte della Fibra della Vita. COVERS, la vera forma della Fibra di Vita. Questo è il motivo per cui la vestizione di quel Kamui produce dolore fisico a Satsuki.

La paura è libertà! La sottomissione è liberazione! La contraddizione è verità! Queste sono le verità di questo mondo!

- Satsuki Kiryuin

Recensione di Kill La Kill

Gli abiti in Kill La Kill: uno scudo per l'anima.

Quello di Nudist Beach sono un'organizzazione il cui nome si spiega da sé. In Kill La Kill il concetto di nudità è indissolubilmente intrecciato alla vera essenza della personalità del personaggio. Solo quando siamo in grado di liberarci delle cose superflue possiamo capire la realtà e le altre persone che ci circondano. In Kill La Kill , gli abiti diventano un'entità viva che viene chiamata COVERS. In realtà, coprono l'umanità fingendo di proteggerla, ma invece ci isolano gli uni dagli altri. A livello filosofico, siamo molto vicini al proverbio "Non è il mantello a fare il monaco" e all'insegnamento cristiano di Papa Giovanni Paolo II:

Il corpo umano può rimanere nudo e scoperto e conservare intatto il suo splendore e la sua bellezza... La nudità in quanto tale non va equiparata alla spudoratezza fisica... L'immodestia è presente solo quando la nudità gioca un ruolo negativo rispetto al valore della persona... Il corpo umano non è di per sé vergognoso... La spudoratezza (proprio come la vergogna e il pudore) è una funzione dell'interiorità di una persona.

-Papa Giovanni Paolo II

Senketsu Kill La Kill kamui

La metafora dei vestiti in Kill La Kill.

Un altro evento significativo è determinato da "Sanageyama"e la perdita della vista (dopo aver subito una sconfitta da parte di Ryuko, sceglie di farsi cucire gli occhi) che gli permette di aumentare gli altri sensi e dandogli un'arma più potente "Shingantsū" (occhi della mente), che gli permettono di percepire le cose senza punti ciechi: è il modo per superare le apparenze.

Quello di estetismo di Ragyo è riportato direttamente nel design del personaggio, che si distingue per la sovrabbondanza di abiti. L'unico modo per distruggere il suo piano di controllare il mondo intero attraverso la Fibra della Vita è tagliare la Fibra Primordiale. Sì, il filo rosso acquisisce il significato simbolico del filo del destino, il destino che Ragyo e i Covers vogliono manipolare.

 Personaggi di Kill La Kill Ragyo

Kiryuin Ragyo.

Ora capisco. Il mondo non è fatto della stessa pasta. È perché trabocca di cose inspiegabili e non identificabili che il mondo è così bello.

- Satsuki Kiryuin

Una tesi sui personaggi e sulla complessa trama di Kill la Kill.

Quello di anime di Kill La Kill ha interessato anche un lavoro di tesi che si propone di eesaminarne l'idea di sguardo maschile spiegata da John Berger in "Ways of Seeing" (Modi di vedere) e con precedenti di studiosi che hanno anlizzato anime i che sono fondamentali per la comunicazione (medium). Utilizzando queste teorie, il documento stabilirà Kill la Kill,come un'opera non solo femminista ma anche con implicazioni sociali complesse. L'obiettivo finale di quel documento (controllare link qui) è avere un' analisiin profondità di un anime fa di tutto per ampliare le idee, cercando di colmare il vuoto rispetto ad altri anime moderni.

Kill La Kill, l'analisi finale.

Siamo alla fine del nostro viaggio e siamo nella fase di scrittura dei voti. Sicuramente Kill La Kill ha un rapporto dinamico con lo spettatore che permette uno scambio energetico attraverso lo schermo. Ogni situazione è portata al limite per creare ironia e significato nei momenti cruciali della storia. Le battaglie e l'arrivo continuo di nuovi nemici possono ricordare ad alcuni combattimenti indimenticabili ,tipici degli anime a prevalenza maschile. Il risultato è grandioso, l'idea di utilizzare il fanservice per consolidare il successo è una scelta molto intelligente. Tenendo questo in mente, gli autori sono in grado di trattare i temi caldi con un approccio leggero. La parola finale per descrivere Kill La Kill è divertente! Un peccato? Probabilmente Studio Trigger ha usato la stessa strategia di Gurren Lagann, ma per un nuovo arrivato è affascinante!

"Finalmente adesso ho capito. Devo spogliarmi. Indossare un Kamui significa diventare un tutt'uno con te! Significa che tu diventi un tutt'uno con me! Ecco cosa significa padroneggiare indossandoti! Non è vero, Senketsu?!

-Ryuko Matoi

Siete d'accordo con la nostra recensione? Fatecelo sapere nella sezione commenti!

Personaggi di Kill La Kill

I personaggi principali di Kill La Kill.

Dove posso guardare Kill La Kill in streaming?

A seconda del luogo in cui ci si trova, è possibile guardare gli episodi di Kill La Kill in streaming su Hulu o su Netflix. Se stai cercando Kill La Kill in streaming gratis puoi consultare il sito 9anime.

Se volete guardare Kill La Kill in italiano, potete godervelo su VVVVD o su Anime Unity.

Vuoi leggere Psycho-Pass (stagione 1) l'analisi?

Vuoi leggere Death Note: un finale controverso (Parte 2)?

Le classifiche

Kill La Kill

COMPLESSITÀ E SIGNIFICATI NASCOSTI (TRAMA)
0%
COERENZA DELLA TRAMA
0%
SUONO E MUSICA
0%
GRAFICA E DISEGNI
0%
Dove volete condividere questo post?