|Analisi della gara del 2022:

Verstappen batte Leclerc dopo un'emozionante battaglia finale

F1 2022 GP di Gedda - Arabia Saudita - scontro Verstappen-Leclerc

Sconto e codice promozionale per i nostri lettori: Soluzione e politica sui cookie.

Risultati del GP di F1 2022: Verstappen vince il selvaggio GP di Gedda 2022

Quello di Red Bull ha passato la Ferrari a quattro giri dalla fine, dopo che i due avevano duellato durante una gara. gara tesa.

La battaglia a volte ha sfiorato la farsa, dato che i due hanno rallentato quasi fino a fermarsi per cercare di risolvere il problema. Zone di sorpasso DRS a loro vantaggio.

Ma Verstappen l'ha preceduto di 0,5 secondi dopo aver fatto la mossa decisiva.

I due sono stati protagonisti di un campionato a sé stante, mentre Carlos Sainz della Ferrari e Sergio Perez della Red Bull hanno conquistato il terzo e il quarto posto.

LEGGI: COME FUNZIONA LA F1 DRS?

Giorgio Russell ha concluso al quinto posto per la Mercedes, davanti a Esteban Ocon della Alpine e Lando Norris della McLaren.

Lewis Hamilton ha recuperato dalla 15ª posizione iniziale per arrivare al 10° posto.

L'emozione ha fatto sì che un fine settimana difficile per la F1 si concludesse in bellezza, ma i piloti e le altre figure di spicco spaventate dall'attacco missilistico di venerdì a un vicino deposito di petrolio difficilmente permetteranno ai capi dello sport di dimenticare quelli che sono stati tre giorni scomodi nel deserto.

Sergio Red Bull Perez è partito dalla sua prima pole position in carriera in F1 ma la sua gara si è interrotta dopo aver effettuato il pitstop appena prima di una safety car, che ha promosso Leclerc al comando davanti a Verstappen e Sainz.

Verstappen ha passato Leclerc dopo un'intensa battaglia in cui, come in Bahrain, si sono scambiati la testa della corsa. Verstappen ha fatto il mossa decisiva a quattro giri dalla fine, a seguito di un selvaggio gioco a chi raggiungeva per primo la linea del DRS.

F1 2022 GP di Gedda, Verstappen batte la Ferrari

Dopo il suo deludente DNF in BahrainMax Verstappen ha finalmente dato il via alla sua stagione 2022 e alla difesa del titolo in Arabia Saudita, nonostante una qualifica al di sotto dei suoi standard.

Verstappen ha strappato immediatamente il terzo posto con un brillante affondo sulla Ferrari di Carlos Sainz alla curva 1, una mossa che lo ha portato in lizza per una possibile vittoria.

Il campione del mondo in carica ha approfittato della sfortuna del suo compagno di squadra durante la prima gara. Auto di sicurezza per guadagnarsi la promozione in seconda posizione, prima di ingaggiare una battaglia lunga una gara per la vittoria con Charles Leclerc.

Alcuni "trucchi intelligenti" nelle zone di sorpasso DRS si è rivelato alla fine fondamentale per Verstappen che ha superato Leclerc e il pilota della Ferrari a quattro giri dalla fine dopo un intenso duello.

LEGGI: L'AERODINAMICA DI UN'ALA POSTERIORE DI F1 - CFD SPIEGATO NEL MOTORSPORT

Si è trattato di un risultato molto necessario per Verstappen, che ha ridotto il deficit nei confronti del leader del campionato Leclerc a 20 punti, in un contesto che si preannuncia già come un'ottima gara. emozionante lotta per il titolo.

Verstappen:

"È stata una gara molto dura, ma anche una bella gara. Entrambi abbiamo lottato duramente in testa. Abbiamo cercato di giocare a lungo. Loro erano molto veloci in curva e noi sul rettilineo. Le gomme si consumavano abbastanza velocemente. Alla fine si vedeva che avevamo un po' più di ritmo. Ho cercato di passare, non è stato facile, loro facevano dei trucchi intelligenti nell'ultima curva, ma alla fine sono riuscito a passare davanti. Anche dopo, lui era costantemente nel DRS.
Sono davvero felice di aver finalmente dato il via alla stagione".

F1 2022, GP Arabia Saudita Verstappen vince, 2° Leclerc e 3° Sainz

LEGGI: CHE COS'È L'ANGOLO DI CASTER?

Analisi della gara: GP di Gedda 2022 - le altre squadre.

MERCEDES

George Russell

George Russell ha ottenuto il massimo dalla W13 Mercedes in qualifica e in gara. Con il compagno di squadra Lewis Hamilton che ha faticato a trovare il ritmo e l'aderenza, Russell ha condotto una gara tranquilla ma impressionante, concludendo al quinto posto e portandosi davanti al sette volte campione in classifica.

LEGGI:LA DEPORTANZA E L'EFFETTO SUOLO SPIEGATI

Lewis Hamilton

Un fine settimana da dimenticare per il sette volte campione del mondo Hamilton, il cui difficile inizio della stagione 2022 è proseguito a Gedda.

Hamilton ha subito un'eliminazione shock in Q1 durante le terribili qualifiche di sabato - la sua peggiore prestazione sul passo puro da Silverstone 2009 - e nonostante i suoi sforzi, è riuscito a racimolare solo un punto in decima posizione.

A un certo punto, Hamilton sembrava poter arrivare sesto o settimo dopo aver corso a lungo nel primo stint con le gomme Hard che lo hanno portato in lizza durante la Safety Car. Ma Hamilton è stato meno fortunato durante un periodo di Virtual Safety Car.

La confusione e l'esitazione tra il muretto dei box Mercedes e il pilota hanno fatto sì che Hamilton perdesse l'occasione di rientrare ai box prima che questi chiudessero a causa delle auto ferme che bloccavano l'ingresso, dovendo quindi aspettare la fine della VSC per fermarsi definitivamente.

F1 2022 GP dell'Arabia Saudita, Lewis Hamilton solo 10°!

Questo ha fatto precipitare Hamilton al 12° posto, ma ha lottato per recuperare il 10°, che sarà poco confortante vista la montagna che lui e la Mercedes devono scalare per avere qualche possibilità di competere per il titolo mondiale di quest'anno.

Il messaggio radio di Hamilton dopo la gara, in cui si chiedeva "se c'è un punto per quella posizione", ha riassunto un weekend deludente.

LEGGI: COEFFICIENTE DI RESISTENZA AERODINAMICA DELLE FORME - RESISTENZA ALLA PRESSIONE E FATTORE DI FORMA

TORO ROSSO

Sergio Perez

È stato il miglior giro di qualifica della carriera di Perez, che ha finalmente conquistato la sua prima pole position con uno sforzo mozzafiato. Il pilota della Red Bull ha controllato la gara dalla testa, precedendo Leclerc di oltre due secondi prima di fermarsi al 16° giro. Il tempismo di Perez è stato pessimo, in quanto Nicholas Latifi si è appena schiantato, permettendo alle tre auto dietro di lui di saltarlo sotto la Safety Car. Una vera sfortuna per Perez, che era un serio concorrente per la vittoria.

LEGGI: COS'È IL PORPOISING F1 SPIEGATO

WILLIAMS

La Williams ha vissuto un gran premio da incubo a Gedda, non riuscendo ad arrivare al traguardo con entrambe le sue vetture.

Prima, Latifi ha ritirato la sua FW44 all'ultima curva del 16° giro, prima che il compagno di squadra Alex Albon fosse costretto al ritiro dopo un groviglio piuttosto maldestro con l'Aston Martin di Lance Stroll alla curva 1 a tre giri dalla fine.

Un affondo disperato che Albon non aveva alcuna possibilità di portare a termine gli è valso una penalità di tre posizioni sulla griglia di partenza del Gran Premio d'Australia che si terrà tra due settimane, aggravando ulteriormente una gara davvero penosa per il team britannico in difficoltà.

GP dell'Arabia Saudita: le immagini della domenica'- f1godfather

HAAS - KEVIN MAGNUSSEN

Un'altra prova impressionante di Magnussen in Arabia Saudita. Ancora una volta è entrato in Q3 e ha corso comodamente nei punti durante la fase iniziale della gara. La Safety Car anticipata ha compromesso la sua strategia - in quanto era in minoranza per partire con le hard - ma ha guidato bene per tornare nei punti.

ALFA ROMEO

Il GP dell'Arabia Saudita è iniziato in modo molto promettente per l'Alfa Romeo, ma si è concluso con il cuore in gola per la mancata conquista dei punti con entrambe le vetture. Valtteri Bottas ha ancora una volta impressionato in qualifica e il finlandese sembrava in grado di tradurre il suo piazzamento tra i primi dieci in un altro piazzamento a punti, fino a quando un problema tecnico non lo ha costretto al ritiro nel finale.

I problemi di partenza dell'Alfa Romeo questa volta hanno ostacolato Guanyu Zhou, con la vettura del rookie cinese che è andata in anti-stallo durante un terribile giro di apertura.

LEGGI: CHE COS'È L'ANGOLO DI CASTER?

La giornata di Zhou è andata di male in peggio: ha ricevuto una penalità di cinque secondi per essere uscito di pista e aver guadagnato un vantaggio, che si è trasformata in una penalità drive-through quando non ha scontato la penalità originale ai box.

Ciò ha impedito a Zhou di ottenere punti in due gare consecutive, non raggiungendo l'undicesimo posto.

Alfa Romeo Bottas Zhou | F1 2022 GP di Gedda - ritirato

I 4 segreti del motore Mercedes. Analisi tecnica.

Classifica dei punti del Campionato mondiale di F1 2022 dopo il GP di Gedda in Arabia Saudita.

I piloti di F1 2022 in piedi dopo il GP di Jeddah

Costruttori in piedi F1 2022 dopo il GP dell'Arabia Saudita

Dove volete condividere questo post?