Il codice dei pneumatici spiegato: verificare le dimensioni dei vostri pneumatici

Il significato del codice degli pneumatici spiegato.

Abbiamo già scritto una serie di articoli relativi al comportamento dei pneumatici e alle loro prestazioni (vedi qui). Questa volta vogliamo concentrarci su un problema più reale: il codice degli pneumatici. Quante volte avete cercato di capire il significato del codice del pneumatico visibile sulla fiancata? In questo articolo avremo la possibilità di spiegare il significato fondamentale del codice degli pneumatici.

Caratteristiche fisiche e dimensioni di un pneumatico. Le caratteristiche di base di un pneumatico, di solito scritte con marcature di codice impresse a caldo sul lato del pneumatico, sono:
  • Caratteristiche delle prestazioni
  • Caratteristiche costruttive
  • Data di produzione

Il codice degli pneumatici spiegato

Noi indichiamo:

  • T: Tipo di pneumatico (P = passeggero, cioè per autovetture) non obbligatorio in Europa
  • l: Larghezza massima del pneumatico, in condizioni di pressione e carico definite dalle norme, questa misura è espressa in millimetri, in rari casi in pollici e in passato era espressa anche con un sistema letterale, in alcuni casi è possibile passare da un sistema all'altro.
  • hl: Rapporto, espresso in percentuale, tra altezza della spalla e larghezza della sezione (quindi moltiplicando l per h si ottiene l'altezza della spalla). Il pneumatico è definito ribassato quando questo rapporto è inferiore a 80, super ribassato quando è inferiore a 45. Minore è questo numero, migliore è l'aderenza a scapito del comfort. Se omesso, è da considerarsi 80.
  • St: Struttura relativa alla disposizione delle tele e indicata con una lettera, può essere radiale "R" ("ZR" se il pneumatico supera i 240 km/h) o diagonale (detta anche bias belt o convenzionale o a tele incrociate) " B "o" - ".
  • d: Diametro del cerchio (di solito in pollici, più raramente in millimetri)
  • cM: carico massimo ammissibile. È un indice di riferimento della massa limite (in kg) consentita sulla singola ruota. Per legge, devono essere montati pneumatici con una capacità pari o superiore ai valori trascritti sulla carta di circolazione. I valori effettivi riferiti agli indici sono:
  • 0 = 45 kg
  • 10 = 60 kg
  • 28 = 100 kg
  • 42 = 150 kg
  • 52 = 200 kg
  • 66 = 300 kg
  • 76 = 400 kg
  • 84 = 500 kg
  • 90 = 600 kg
  • 96 = 710 kg
  • 100 = 800 kg
  • 108 = 1000 kg
  • 122 = 1500 kg
  • 132 = 2000 kg
  • 146 = 3000 kg
  • 164 = 5000 kg
  • 188 = 10000 kg
  • 212 = 20000 kg
  • 268 = 100000 kg
  • 279 = 136000 kg
  • vM: Velocità massima consentita espressa da una lettera, per legge i pneumatici devono essere dotati di una capacità pari o superiore ai valori trascritti sulla carta di circolazione, più precisamente:
  • A1: 5 km/h
  • A8: 40 km/h
  • B: 50 km/h
  • J: 100 km/h
  • P: 150 km/h
  • U: 200 km/h
  • Y: 300 km/h

Ci sono anche alcuni indici particolariche non si limitano a indicare la velocità o la indicano in modo diverso.

  • VR: oltre 210 km/h (il massimo non è specificato)
  • ZR: oltre 240 km/h (il massimo non è specificato)
  • ZR + W: oltre 240 km/h (velocità massima inferiore a 270 km/h)
  • ZR + Y: oltre 240 km/h (velocità massima inferiore a 300 km/h)
  • ZR + indice di carico + W: oltre 240 km/h (velocità massima superiore a 300 km/h)

(tutti i pneumatici che superano i 240 km/h devono avere la lettera Z indicata nell'indicazione della designazione dimensionale del pneumatico es: 255/30 ZR 19 94W)

  • Sca: Attitudine all'uso senza camera d'aria, con la dicitura "TL" o "Tubeless".
  • D: espresso come xxyy, dove xx è la settimana e yy l'anno di costruzione.
  • N: Nome del pneumatico, sotto forma di marchio registrato.
  • M + S: pneumatici invernali comunemente definiti (fango e neve)

XL: carico più pesante (di solito spalla più rigida)

Un esempio di un'appartenenza reale:

P235 / 45R17 97W

interpretabile come:

  • P indica che si tratta di uno pneumatico per autovetture ("P" di passenger).
  • 235 - la larghezza è di 235 mm.
  • 45 - il rapporto tra altezza e larghezza è 45% - di conseguenza l'altezza è 105,75 mm.
  • R - si tratta di uno pneumatico radiale.
  • 17 - per ruote da 17 pollici.
  • 97 - il peso massimo consentito, in questo caso di 730 kg.
  • W - per una velocità massima di 270 km/h (167 mph).

La data di produzione è identificata da tre cifre di cui le prime due indicano la settimana e l'ultimo millesimo dell'anno di produzione; a volte viene utilizzato un codice a quattro cifre in cui le ultime due indicano l'anno di produzione, ad esempio 4792 (settimana 47, anno 1992) o 4709 (settimana 47, anno 2009).

Codici di approvazione

A seconda del paese o del continente, lo pneumatico deve seguire determinati omologazione e riportano la dicitura dello stesso sul pneumatico; in genere, dato che i produttori di pneumatici lavorano a livello internazionale, sullo stesso pneumatico possono essere riportate più omologazioni.

I termini principali sono:

come trovare la dimensione in un codice pneumatico

Che cos'è il DOT di uno pneumatico?

Il DOT di uno pneumatico spiegato.

  • Omologazione americana DOT (Department of Transportation) con allegata data di produzione del pneumatico, data a 4 cifre, le prime due indicano la settimana e le altre due si riferiscono all'anno di produzione
  • Le omologazioni europee sono la ECE-UN / EU e la Direttiva 92/23 / CEE.
  • E1 indica l'omologazione e il Paese che l'ha rilasciata; l'omologazione è un requisito obbligatorio.

Queste omologazioni prevedono anche l'uso di abbreviazioni aggiuntive per identificare le caratteristiche di utilizzo del pneumatico o particolari caratteristiche/trattamenti, come ad esempio:

  • MST (Multi Service Tire) indica pneumatici speciali adatti a un uso misto su strada e fuoristrada.
  • NHS (Not for Highway Service) indica pneumatici non destinati all'uso stradale, ma solo all'uso nelle competizioni.
  • P (passenger car) indica un pneumatico destinato esclusivamente alle autovetture; questa sigla è posta prima della misura del pneumatico.
  • RETREAD o dicitura 108 R per i pneumatici ricostruiti, in cui il marchio di omologazione originale (europeo) è cancellato e sostituito da un marchio che fa riferimento al Regolamento UN-ECE n. 108.
  • Il simbolo del fiocco di neve rappresenta una montagna con un fiocco di neve all'interno; questo simbolo identifica gli pneumatici invernali omologati secondo gli standard americani.

L'etichetta del pneumatico spiegata. Come trovare il consumo, l'aderenza sul bagnato e il rumore di rotolamento di uno pneumatico.

Etichetta del pneumatico

I parametri misurati, valutati e mostrati sono:

  • Consumo (resistenza al rotolamento), dove viene valutata la resistenza al rotolamento, in quanto maggiore è la resistenza al rotolamento e maggiore è il consumo di carburante, che cambia non solo a causa delle caratteristiche fisiche del pneumatico, ma anche con l'andamento del traffico. pressione dello stesso.
  • Presa sul bagnatoQuesta valutazione viene effettuata frenando un'auto su una superficie bagnata Test eseguito da un veicolo standard dotato di ABS, che deve passare da 80 a 20 km/h, strato d'acqua tra 0,5 e 1,5 mm, con una temperatura tra 2 e 20°C per i pneumatici invernali e tra 5 e 35°C per i pneumatici estivi.
  • Rumore di rotolamento esterno, rappresenta il rumore prodotto dal pneumatico durante la guida all'esterno del veicolo e visualizza il valore in dB e attraverso un altoparlante con tante barre sonore, che rappresentano:
    • 3 barre nere = pneumatico conforme alle normative vigenti
    • 2 barre nere = pneumatico rumoroso medio, tra il limite futuro e 3 dB al di sotto
    • 1 barra nera = pneumatico a bassa rumorosità, oltre 3 dB al di sotto del limite futuro.

Per tutti gli articoli sui pneumatici, consultate qui!

Dove volete condividere questo post?